Quali sono le verifiche tecniche da fare prima di vendere casa?

Per prepararsi ad affrontare la vendita di un immobile occorre cominciare dall’organizzazione e dalla verifica dei documenti che servono a realizzare il proprio progetto.

Infatti capita spesso che nel corso della trattativa emergano delle problematiche tecniche impreviste, in grado di allungare i tempi della vendita o addirittura di farla saltare: muoversi in anticipo e controllare che tutto sia in ordine è indispensabile per evitare queste situazioni.

Ecco quali sono i principali controlli tecnici che devi fare per verificare che tutto sia conforme e vivere serenamente la tua operazione immobiliare.

verifiche tecniche prima della vendita

1.CONFORMITÀ CATASTALE.

La dichiarazione di conformità catastale attesta che lo stato dei luoghi corrisponde alla planimetria catastale, cioè alla rappresentazione grafica in pianta dell’immobile depositata agli uffici del Catasto, dalla quale è possibile rilevare la struttura interna e la destinazione d’uso dei locali.

I dati catastali sulla pianta devono coincidere con quelli riportati sull’atto di compravendita; se emergono differenze tra la planimetria catastale e la situazione di fatto dell’unità immobiliare oggetto della compravendita bisogna presentare una denuncia di variazione e provvedere alla sua regolarizzazione.

2.CONFORMITÀ URBANISTICO/EDILIZIA.

Per far emergere eventuali difformità rispetto al progetto presentato al Comune, occorre confrontare lo stato dei luoghi attuale con i titoli abilitativi ottenuti a partire dalla costruzione dell’immobile fino ad oggi.

La certificazione di conformità urbanistica serve proprio a provare che c’è corrispondenza tra lo stato di fatto e il titolo edilizio con cui il Comune ha autorizzato la costruzione e/o le successive ristrutturazioni di un immobile.

Tale dichiarazione deve essere prodotta da un professionista abilitato ed è necessaria al rogito.

Se l’immobile non è conforme con il titolo edilizio, bisognerà provvedere a regolarizzare l’abuso presentando una pratica edilizia in sanatoria.

3.AGIBILITÀ.

Il certificato di agibilità viene rilasciato dall’Ufficio Tecnico del Comune e attesta la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità dell’immobile, valutate secondo quanto stabilito nel Testo Unico in materia edilizia (art.24 D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380).

→ Su questo argomento ti suggeriamo di leggere anche:“Certificato di agibilità: cosa succede se il venditore non lo consegna?”.

4.IMPIANTI.

Il venditore è tenuto a dichiarare lo stato reale dell’impiantistica e, se gli impianti sono a norma, la regolarità dovrà essere attestata da una precisa documentazione.

Nello specifico:

  • per gli impianti installati dopo il 27/3/2008 la legge prevede obblighi di certificazione tramite un documento di progetto (o un “elaborato tecnico”) e una dichiarazione di conformità emessi dall’installatore;
  • per gli impianti realizzati dopo il 13/3/90 ma prima del 27/3/2008 per i quali la dichiarazione di conformità non è stata prodotta o non è più reperibile, è possibile farsi rilasciare una dichiarazione di rispondenza che sostituisce in tutto quella di conformità.

5.ATTESTATO DI PRESTAZIONE ENERGETICA (APE).

L’Attestato di prestazione energetica (APE) è un documento rilasciato da un tecnico qualificato che descrive le prestazioni energetiche di un’unità immobiliare.

La certificazione vale al massimo 10 anni e deve essere aggiornata in seguito ad eventuali lavori di ristrutturazione e/o riqualificazione.

Da giugno 2013 è entrato in vigore l’obbligo di allegarlo ai contratti di compravendita immobiliare, perciò in vista della vendita è meglio chiedere la redazione o il rinnovo dell’attestato per tempo.

Oltre alle verifiche tecniche che abbiamo esaminato in questo articolo, ci sono anche altri documenti che dovrai procurarti, come quelli relativi ai tuoi dati personali e quelli che attestano la proprietà dell’immobile. Li trovi tutti elencati in questo articolo: “Documenti per vendere un immobile: la lista completa”.

L’aiuto di un professionista è indispensabile per effettuare le dovute verifiche preliminari: l’Agenzia Immobiliare Sogno Casa è in grado di offrirti un servizio completo che ti garantirà di mettere sul mercato un immobile privo di lievi o gravi difformità che potrebbero compromettere la compravendita.

Saremo noi a reperire tutto ciò che serve, dandoti la certezza di aver svolto le pratiche in modo corretto e nei tempi giusti.

Stai cercando un professionista che possa garantirti una vendita sicura e trasparente? Contattaci e vieni a scoprire i servizi che metteremo a tua disposizione!